8 feb 2017

la trilogia di Miss Peregrine e... Tim burton, wtf?!

IVolevo recensire i libri di Ransom Riggs oggi, ma mi sono detta "Laura, non puoi mica fare una recensione completa senza aver prima visto il film!" così, nonostante tutti mi avessero avvertito mi son fidata, mi sono detta che Tim Burton non poteva aver fatto poi così male, non con quella gran pezza di donna che è Eva Green e un colosso come Samuel L. Jackson...  DIO MIO QUANTO MI SBAGLIAVO!

Comunque... sarà meglio iniziare da qualcosa di bello...


LA SAGA
La saga di Riggs si compone di tre libri: "Miss Peregrine La casa dei ragazzi speciali", "Hollow city" e "La biblioteca delle anime".


La storia narra le vicende di Jacob "Jake" Portman, un ragazzo di famiglia benestante con un unico amico un po' schizzato e un nonno con cui è sempre stato molto legato ma che ritiene non ci stia molto con la testa a causa delle strane storie che gli raccontava da bambino, storie assurde di bambine volanti, donne-uccello e altre stranezze che lui, suo nonno, gli assicurava essere la pura verità.

Subito nelle prime pagine scopriamo anche che il nonno è paranoico, tiene moltissime armi in casa (cose che solo in America!) e che il padre di Jacob le ha messo sotto chiave. Proprio per questo il protagonista riceve una chiamata allarmata del vecchio, che farnetica di un attacco e che ha bisogno delle sue armi così Jacob va a casa del nonno per calmarlo, soltanto per assistere ai suoi ultimi istanti di vita (in cui dirà cose inizialmente senza senso) ed intravedere uno strano mostro senza occhi... ovviamente nessuno gli crede ma lui riesce in qualche modo a scoprire che le parole del nonno si riferivano ad un'isola a largo del Galles e si dirige lì per scoprire la verità sul nonno e, perché no, anche su se stesso.


I LIBRI
La prima parola che mi viene in mente pensando alla saga di Riggs è "Intrigante". Sarà che la storia è diversa dal solito, sarà per i personaggi, uno più bello dell'altro, sarà per le foto... quali foto, mi dite?
Beh, la particolarità di questi libri sono le foto d'epoca originali che hanno ispirato la storia e che accompagnano il lettore durante tutta la trama. Infatti Riggs, l'autore, è un collezionista ed è riuscito a scovare alcuni scatti davvero particolari (che, vorrei ribadirlo, non sono modificate!) ed anche abbastanza inquietanti:


Carine vero?
Da queste ha tirato fuori una trama per nulla scontata, avvincente, che all'inizio vi potrebbe lasciare con una gran confusione in testa (alla fine del primo libro le risposte che riceviamo ai mille quesiti che il libro pone sono davvero poche) ma che alla fine riesce a spiegare ogni singola cosa.

DIFFERENZE TRA FILM E LIBRI
Vi prego fermatemi, perché sto per urlare!
Il trailer sembrava davvero promettente, gli attori azzeccati, i vacui (i mostri) resi in modo davvero impeccabile e poi, cavolo, è Tim Burton, mica pizza e fichi... e invece è stata una vera merda delusione su tutta la linea (o quasi, Eva Green è sempre fantastica!).


Il film era pure cominciato bene, per i primi diciamo DIECI MINUTI, poi i primi dettagli diversi mi hanno fatto storcere il naso ma ok, facciamo finta di nulla, finché non entra in scena quella sottospecie di bambolona che vola e che... boh, si chiama EMMA!

Qui ci sta una nota: nel libro Jacob conosce bambini speciali tra cui Emma, una ragazza dai capelli rossi che può produrre fuoco dalle mani e che era stata innamorata di suo nonno (e Jacob se ne invaghirà), e conosce anche Olive, una BAMBINA che porta delle scarpe di ferro senza le quali si  ritroverebbe a fluttuare per aria... ma Tim Burton, mortacci sua, ha deciso letteralmente di scambiare i nomi delle due ragazze e di stravolgere i rapporti tra loro, creando una storia d'amore tra Jacob e "la barbie fluttuante".

Detto ciò, soltanto questo già avrebbe potuto portarmi a mandare tutto per aria ma no, non era abbastanza, IL MIO POVERO CUORE NON ERA STATO ANCORA DISTRUTTO DEL TUTTO! E allora sempre il caro Burton ha deciso di stravolgere tutto il finale, rendere lo scontro con i vacui una buffonata e creare un'improbabile serie di eventi per far tornare in vita il defunto nonno... ma va bene, sono solo piccoli cambiamenti, giusto? GIUSTO?!



COSA NE PENSO...
I libri sono davvero stupendi, se dovessi trovare un pelo nell'uovo potrei dire soltanto che il secondo in alcuni tratti è un po' lento e per alcuni potrebbe essere un motivo per abbandonare la saga... non fatelo1 Il terzo libro risolverà tutto e regalerà un finale che difficilmente potrete dimenticare!
Se non avete letto i libri guardatevi pure il film, alla fin fine SE LO SI PRENDE COME UN FILM A PARTE potrebbe anche risultare interessante... non saprei, ero troppo influenzata dal libro per godermelo in modo del tutto imparziale.

Voi avete letto i libri? E il film? Fatemi sapere la vostra!!!




2 commenti:

  1. Una cosa che ho imparato a fare, quando so che esistono sia il libro che il film, è guardare prima il film, così me lo godo, poi leggere il libro, così mi piace ancora di più confrontandolo con il film e tuttavia il film non mi fa schifo perché mi rimane la prima impressione positiva! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. penso che d'ora in poi farò anch'io così... ma per quanto riguarda questa saga in paritolcare, avrei dovuto aspettare troppo per l'uscita del film e avevo già il libro tra le mani xD!

      Elimina

Recensione "Il principe prigioniero" - C.S. Pascat

Ciao a tutti! Era da tanto che non scrivevo un post... ho faticato a trovare il tempo (come sempre!) ma spero di farmi perdonare con questa ...